Posted by

Da gennaio 2020 ha preso il via il progetto Intrecci da coltivare promosso dalla Caritas Diocesana dalla Caritas di Quarto e dal CEFAL (Consorzio Europeo per la Formazione e l’Addestramento dei Lavoratori).
Nel cortile dietro la parrocchia di Cadriano, cinque persone si dedicheranno a coltivare un orto con la supervisione tecnica di educatori e collaboratori del CEFAL che insegneranno loro le tecniche di coltivazione e le metodologie per ricavarne gustosi frutti della terra.
Il fine del progetto è duplice: da una parte responsabilizzare gli amici che si rivolgono alla Caritas dando loro un motivo di cui andare orgogliosi: a fronte del loro impegno infatti, è previsto un piccolo contributo ed inoltre la soddisfazione di toccare con mano il frutto delle loro fatiche costituirà un motivo per recuperare quell’autostima che spesso hanno perduto.
D’altra parte questo progetto non avrebbe molto senso se non ci fosse il coinvolgimento della comunità ospitante: il progetto funzionerà se si instaurerà anche una relazione fertile fatta di conoscenza e di condivisione a partire dall’impegno a rendere fertile un pezzo di terra.

Fino alla primavera l’appuntamento è:
ogni giovedì nel campo dietro la parrocchia di Cadriano dalle 14.30 alle 17.00.
Con la bella stagione si aggiungerà un altro giorno non ancora stabilito